"Under the Bridge" 1991- Red Hot Chili Peppers

"Under the Bridge", brano della band  statunitense Red Hot Chili Peppers, fa parte dell'album "Blood Sugar Sex Magik" del 1991, uno dei migliori album funkrock anni ' 90.

Il gruppo si era formato a Los Angeles nel 1983, grazie al cantante Anthony Kiedis, al bassista Flea, Josh Klinghoffer alla chitarra e Chad Smith alla batteria e alle percussioni.

Il loro genere musicale spazia tra il funk, il rap, l'hard rock, l'heavy metal, il punk e l'alternative-pop rock. Durante la loro carriera hanno ricevuto molti premi e riconoscimenti, tanto che sono entrati nella rivista "Billboard" e nel 2012 nella "Rock and Roll Hall of Fame".

A scrivere i testi delle canzoni è soprattutto Kiedis, ed i temi da loro affrontati, sono vari, riguardano: l'amore, l'amicizia, l'adolescenza, la politica, la società, la droga, la solitudine, la povertà, l'alcolismo e la morte.

Quando hanno pubblicato "Under the Bridge" la formazione della band era composta sempre dal cantante Anthony Kiedis, dal chitarrista John Frusciante, dal bassista Michael "Flea" Balzary e dal batterista Chad Smith.

Anthony Kiedis ne scrisse il testo con cui voleva comunicare la solitudine e ciò che provava nell'usare droghe e come queste avevano molta influenza sul suo percorso di vita.

La canzone divenne un grande successo degli anni '90 e fu uno dei singoli più venduti negli Stati Uniti.

Sembra ipotizzabile che la droga, di cui fa uso, sia paragonata alla compagnia di una donna, senza la quale non potrebbe vivere e nello stesso tempo prende coscienza che non può continuare a seguire una realtà falsata, irreale.

L'uso di droghe, porta al completo degrado dell'intero stile di vita e quando si tenta di interromperne l'assunzione, si devono affrontare disagi, sia fisici che psicologici, spesso l'individuo legato a questi problemi, non sempre riesce a risolverli.

L'uscita di quest'album ha delineato un vero e proprio cambiamento per i Chili Peppers che hanno virato sempre più verso una musica commerciale. Con il brano di grande successo, che divenne un tormentone, "Give It Away", vinsero un Grammy.

Molto gradevoli da ascoltare anche "Breaking The Girl" , "I Could Have Lied" e "Breaking The Girl".

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Jenny Berriman. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!