"Tracce di te" - Francesco Renga

"Tracce di te" è un brano di Francesco Renga, con cui il cantautore bresciano partecipò al Festival di Sanremo nel 2002, non vinse la manifestazione ma fu ben apprezzato dalla Critica e dal pubblico.

Il testo, sebbene possa far intendere che si parli di una donna e dunque di un amore perduto, è invece ispirato alla scomparsa della madre, nonché dedicato alla stessa ed era finalizzato ad una sorta di lavoro interiore, personale dell'artista. Egli intendeva in tal modo esorcizzare il dolore della morte, il senso di abitudine che prende il sopravvento, laddove la vita continua e normalmente il ricordo sbiadisce, giungendo man mano a dimenticare, quel passato e quella stessa persona trapassata.

Quando si supera il dolore infatti, proprio per superarlo si tende a dimenticare, ad allontanare il ricordo perché fa male, troppo è il peso da sopportare. Questo potrebbe valere anche per la fine di una storia ma in conclusione il risultato è lo stesso: per non soffrire dimentichiamo momenti importanti della nostra vita.

Un brano che fa pensare, dunque, non una semplice ballata romantica seppur tendenzialmente triste, ed è un peccato che non se ne sia capito interamente il senso, a tal punto che non ha ricevuto il successo meritato, se non altro rispetto ad altre canzoni che hanno avuto successo senza contenere un certo tipo di profondità, come questa.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!