Tears for Fears - "Shout" - 1985

"Shout", singolo del gruppo  musicale Tears for Fears, venne pubblicato nel 1984 e fa parte dell'album "Songs from the Big Chair" del 1985. In breve tempo raggiunse un grande successo, tanto da scalare le vette delle classifiche mondiali.

Di genere musicale new wave e synth pop, il duo era formato dal chitarrista Roland Orzabal e dal bassista Curt Smith.

"Shout", è un vero e proprio inno positivo alla voglia di vivere, un invito a prendere in mano la propria vita, anche grazie all'accompagnamento di sintetizzatori e chitarra ritmica che vivacizzano i suoni.

È un grido di protesta contro le conseguenze della guerra fredda, che imperversava in quel tempo, per non farsi imporre dalla società nessun tipo di stereotipo. Intende svegliare le coscienze per non accettare passivamente tutti gli aspetti negativi in cui essa ci vuole schiavi e dominati.

La guerra fredda che si venne a creare dopo il conflitto della seconda guerra mondiale e la fine del ‘900, tra gli Stati Uniti d'America e l'Unione Sovietica, creò tensioni tali che non sfociarono mai in un conflitto militare, per fortuna, per la presenza di armi nucleari, ma che comunque suscitò reazioni di tacito panico nella popolazione, fondato sulla consapevolezza che una guerra diretta tra le due superpotenze avrebbe causato la distruzione di entrambe e del mondo intero. A causa di una mancanza di guida delle istituzioni, la massa popolare rifiutava l'obbedienza e la sottomissione ad un contesto di competitività che man mano si intensificava sempre di più, da parte delle due grandi potenze vincitrici.

Autore liviana
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!