"She's Gone" 1990 - Steelheart

"She's Gone" è un singolo della band americana Steelheart, contenuto nell'album omonimo del 1990 che riscontrò un notevole successo, soprattutto in Giappone e si accreditò la certificazione di disco d'oro negli Stati Uniti.

Il gruppo, di genere musicale heavy metal, glam metal e hard rock, inizialmente si chiamava Red Alert e comprendeva James Ward (basso), Chris Risola (chitarre), Jack Wilkenson (batteria) e Miljenko "Michael" Matijevic (voce). In seguito si unì Frank DiCostanzo come secondo chitarrista e John Fowler che sostituì Jack Wilkenson.

Furono molto influenzati dalla musica dei Van Halen e dei Led Zeppelin, degli Scorpions,  dai Judas Priest e da Ozzy Osbourne.

Il secondo singolo dell'album sopracitato "I'll never let you go (Angel Eyes)" entrò nella Billboard.

Nel 1992 uscì il loro secondo album "Tangled in Reins" con il singolo "Mama Do not You Cry" che scalò le classifiche di molti Paesi, seguito poi da un tour asiatico.

Verso la fine del tour in Asia, chiesero agli Steelheart di partecipare ad uno spettacolo a Denver (Colorado), per la notte di Halloween 1992, ma a causa di un tragico e grave incidente accaduto a Matijevic sul palco, mentre cantava "Dancing in the Fire", si decretò lo scioglimento della band. Durante la prestazione, l'artista venne colpito in testa da una traversa delle illuminazioni, ferendolo anche in altre parti del corpo.

Attraverso un lungo percorso di riabilitazione, non si diede per vinto e in seguito, nel 1995 proseguì la sua carriera, sempre col nome della band, ma cambiandone la formazione, con il chitarrista Kenny Kanowski, il bassista Vincent Melle ed il batterista Alex Macarovich e passando dallo stile heavy metal che lo aveva caratterizzato negli  anni ottanta ad uno  più moderno.

Pubblicarono nel 1996, solo per l'Asia, l'album "Wait" e quattro anni dopo Matijevic mutò il suo nome in Mickey Steele.

Nel 2001 il cantante collaborò alla colonna sonora del film "Rock Star", con il brano "We all die young" che fa parte dell'album "Wait".

Per onorare il padre che morì nel 2004, riprese il nome di Miljenko Matijevic e insieme agli Steelheart, registra due anni dopo un album che vedrà Mike Humbert alla batteria, Sigve Sjursen al basso e Uros Raskovski alla chitarra.

In seguito la band torna con una nuova formazione, composta da Michael Matijevic, dai chitarristi Chris Risola e T-Bone Andersson, dal bassista Myron Dove e dal batterista Mike Humbert, e pubblica l'EP "Just a Taste".

Nel 2007 dopo la partecipazione al festival hair metal anni 80 "Rocklahoma", annunciano l'uscita dell'album "Good 2B Alive" che verrà pubblicato l'anno seguente.

Purtroppo risale al 2008 la morte prematura del primo batterista degli Steelheart, John Fowler, a causa di una patologia cerebrale che in quel periodo suonava per gli Voodoo Jets, una band power pop-rock senza chitarre elettriche.

"She's Gone" che tradotto significa "Lei se n'è andata" parla di come una storia d'amore possa finire a causa delle bugie che si dicono e di come il rimorso di aver perso per sempre, per colpa nostra, una persona speciale che ci amava veramente, logora la nostra anima.

Solo quando ormai l'abbiamo persa, ci rendiamo conto che non possiamo vivere senza il suo amore, si crea uno spazio vuoto nella nostra esistenza e tutti i nostri sogni sono perduti.

Il dolore che si prova, lacera l'anima, imploriamo con tutto il cuore il suo ritorno, il suo perdono per il male arrecato, è difficile andare avanti, ci manca tantissimo, ormai il nostro cuore appartiene a lei/lui.

Il testo della canzone è bellissimo, emotivo e Matijevic colpisce le note alte in modo davvero incredibile.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube Rose Erna. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!