Renato Carosone - Ho giocato tre numeri al lotto

La canzone "Ho giocato tre numeri al lotto" è stata scritta per un chitarrista che collaborò con l'orchestra di Carosone, un olandese di nome Peter Van Wood. Fu anche un astrologo piuttosto famoso, che partecipava in anni più recenti alle trasmissioni di "Quelli che il calcio". Eseguita in modalità one man band, tutti gli strumenti sono suonati dalla stessa persona. Il video rimanda ovviamente al sito dell'artista in cui si può ascoltare tanta musica e per chi vuole, ci sono anche gli spartiti per suonarla e le basi Midi per poter fare le prove.

In questo video il cantastorie Federico Berti suona chitarra, batteria, clarinetto. Canta proprio questa vecchia canzone napoletana, "Tre numeri al lotto" di Renato Carosone. Le immagini mostrano un suo nuovo metodo per giocare i numeri al lotto. Funziona in modo simile alla Smorfia napoletana: si cercano i simboli in un catalogo di 450 disegni fatti a mano, ma prima di giocarli si inscrivono dentro una particolare figura geometrica, tradizionale per i giochi di cabala; si giocano poi quei numeri che si trovano ai vertici d'un triangolo, un rettangolo, un quadrato, un pentagono, come indicato nelle immagini. Il metodo è molto semplice, la spiegazione migliore è quella che si trova sul libro. La musica è divertente, c'è un sacco di ritmo.
Autore caosAdmin
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!