"Rapture" - Blondie

"Rapture" è un brano contenuto nell'album "Autoamerican" di genere musicale dance rock e new wave del 1980 del gruppo Blondie, contenente anche "Europa", "Live it up", "Here's looking at you", "The tide is high", "Angels on the Balcony", "Go through it", "Suzy & Jeffre", "Do the Dark", "Faces", "T-Birds", "Walk like me" e "Follow me".

La band statunitense venne fondata da Debbie Harry e Chris Stein e fu una grande icona degli anni settanta e ottanta.

La formazione per questo disco era composta oltre che dalla cantante Deborah Harry e dal chitarrista Chris Stein, anche da Frank Infante alla chitarra, Nigel Harrison al basso, Jimmy Destri alle tastiere, al pianoforte e al sintetizzatore e Clem Burke alla batteria.

Il singolo in oggetto è divenuto molto famoso, perché in esso vengono citati personaggi musicali famosi hip hop, come Fab Five Freddy e Grandmaster Flash.

"Rapture" è una canzone molto strana, ma anche molto amata, strana perché parla di un alieno venuto da Marte che si mangia auto e bar.

Nel '70, cominciavano ad uscire canzoni dette "parlanti", precorritrici della musica rap attuale, come quella di cui sto parlando.

Tra le loro canzoni più famose, di grande successo ricordiamo: "Young stay pretty", "The tide is high" (cover dei Paragons del 1967), "Call me", "One way or another" e "Heart of glass".

Secondo alcune teologie cristiane, "The Rapture" è un evento in cui i credenti vengono trasportati in cielo mentre altri devono sopportare l'inizio della fine sulla Terra. I testi di questa canzone sono apocalittici, poiché "L'uomo di Marte" inizia a distruggere il pianeta con il suo appetito insaziabile.

Questo brano fu l'ultimo successo americano dei Blondie fino al ‘99, quando poi con la canzone "Maria", vinsero il disco di platino in Svezia.

Nel 2012 "Rapture" accompagnò il balletto dello spot Baileys. 

Gli altri dischi di questa grande band sono: del 1976 "Blondie", del 1977 "Plastic Letters", del 1978 "Parallel Lines", del 1979 "Eat to the Beat", del 1982 "The Hunter", del 1999 "No Exit", del 2003 "The curse of Blondie", del 2011 "Panic of girls", del 2014 "Ghosts of download" e del 2017 "Pollinator".

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube PaulinaDePoros559. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!