Radiohead – "Karma Police" 1997

"Karma Police", canzone dei Radiohead è contenuta nell'album "OK Computer" del 1997, di genere alternative rock che gli avvalse la certificazione di disco d'oro, ottenendo un gran riscontro di pubblico.

L'album contiene brani introspettivi, astratti più popolare e malinconici.

In esso sono contenuti, oltre a "Karma Police", anche "Airbag", "Paranoid Android", "Subterranean Homesick Alien", "Exit Music (For a Film)", "Let Down", "Electioneering", "Climbing Up the Walls", "No Surprises", "Lucky" e "The Tourist".

In principio la band aveva lo pseudonimo di On a Friday, mutato poi in Shindig e dal 1991 in Radiohead.

I membri della band erano Thom Yorke, cantante, chitarrista e al pianoforte, Jonny Greenwood,  chitarrista solista, tastierista e al sintetizzatore, Ed O'Brien, chitarrista e cantante di supporto, Colin Greenwood, bassista e al sintetizzatore e Philip Selway, alle percussioni.

"Karma police" fa parte dell'album "ok computer" del 1997. L'album vinse un Grammy per la "miglior esecuzione di rock alternativo". Il singolo divenne un grande successo.

"Karma Police", si riferisce alla polizia dell'anima "Psicopolizia" e per il testo, sembra che la band si sia ispirata al libro di Orwell intitolato "1984" che tratta dell'intolleranza all'abuso di potere.

Il romanzo uscì nel 1949, ma parla del futuro, del 1984, dove si era diffusa un'utopia negativa, il futuro viene avvertito in modo negativo, cupo, dopo una guerra nucleare.

Il potere mondiale lo detengono tre grandi nazioni: l'Oceania, l'Eurasia e l'Estasia che si spartiscono il territorio. 

Chi comanda assoggetta ogni individuo al suo controllo, è vietata ogni forma di libero pensiero e chi si oppone viene arrestato, torturato e condizionato psicologicamente, gli viene fatto un vero e proprio lavaggio del cervello.

La "Psicopolizia", metaforicamente la "Polizia del Karma", arresta chi ha cattivi pensieri, chi ha un "Karma" negativo.
Un'altra interpretazione della canzone si rifà ad uno scherzo, molto diffuso tra i membri della band che consisteva nel proferire "Ti chiamo la Polizia del Karma", quando uno di loro faceva una cosa sbagliata.

Sembra che questo termine fosse già in uso nelle scuole, per riferirsi ai bulli, quando questi si comportavano male, gli si diceva appunto: "la Karma Police ti prenderà".

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Chriss Villar. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!