Radiohead – "Creep" 1993

"Creep" è un singolo del gruppo alternative rock inglese Radiohead contenuto nell''album di debutto "Pablo Honey" del 1993.

Il brano ottenne subito un grande successo, scalando le classifiche internazionali e ottenendo la certificazione di disco di platino e oro.

I membri della band erano Thom Yorke (voce, chitarra, pianoforte), Jonny Greenwood (chitarra solista, tastiere, sintetizzatore), Ed O'Brien (chitarra, voce di supporto), Colin Greenwood (basso elettrico, sintetizzatori) e Philip Selway (percussioni).

I brani inclusi sono: "You", "Creep", "How Do You?", "Stop Whispering", "Thinking About You", "Anyone Can Play Guitar", "Ripcord", "Vegetable", "Prove Yourself", "I Can't", "Lurgee" e "Blow Out".

"Creep", singolo che portò al successo la band, ha come tema principale l'inadeguatezza in cui è immersa la generazione di quel tempo, ma che si può ritrovare anche al giorno d'oggi. Divenne infatti l'inno generazionale in quanto il termine del titolo significa "sfortunato" e prende in esame quei ragazzi/e che, privi di autostima, si sentono brutti, quasi dei mostri e quindi sfortunati di non poter conquistare il loro amore che ai loro occhi appare come un angelo caduto dal cielo che non riusciranno mai a raggiungere.

Esprime il disagio della gioventù degli anni ‘90, spaesata, paranoica e annoiata, definita come la "generazione y", caratterizzata dall'uso di una sempre crescente tecnologia digitale.

L'uso di internet ha modificato la cultura tradizionale ed i giovani si sono adattati a nuovi modelli competitivi, trasformandosi in una generazione non semplice da gestire, a cui tutto è dovuto, egoista e pigra.

Nonostante abbiano a disposizione tutto ciò di cui hanno bisogno, non sono felici, impreparati ad affrontare la vita reale, perché sempre immersi in quella artificiale del Web che crea forte dipendenza, incapaci di instaurare veri rapporti con la società che li circonda, privi di identità e di valori, rapiti dal troppo benessere, dalla velocità dei mezzi tecnologici, cresciuti più col computer, rinchiusi in casa che con gli amici in strada, soli ed incapaci di confronti.

Le conseguenze sono molteplici e una di queste è proprio quella di vivere in un mondo parallelo virtuale e quindi irreale.

La tecnologia offre modelli di bellezza sempre più sofisticati e i ragazzi si sento sempre più inadeguati, di fronte a modelli cibernetici, si perde la consapevolezza di cio che si è e di ciò che si prova nel profondo dell'anima.

Si diventa incapaci di confrontarsi per i veri valori che si portiamo dentro esaltando solo l'aspetto estetico che se non è perfetto, li fa sentire alienati e "sfortunati".

I componenti dei Radiohead si conobbero durante il periodo scolastico a Oxford, inizialmente erano solo Thom Yorke e Colin Greenwood, poi si unirono, nel 1986 Ed O'Brien e Philip Selway, creando il gruppo degli "On a Friday", in seguito si unì il tastierista Jonny Greenwood.

Nel 1991, cambiarono il nome del gruppo in Shindig e successivamente registrarono l'EP "Manic Hedgehog" acquistando sempre più fama, divenendo poi i Radiohead.

"The Bends" e il loro secondo album pubblicato nel ‘95, mentre a far accrescere la fama e il successo del gruppo maggiormente fu il terzo album "OK Computer" del 1997, icona degli anni '90.

La loro carriera fu un crescendo di ottimi risultati anche con gli album "Kid A" del 2000 e "Amnesiac" del 2001, una miscela di musica classica ed elettronica.

Nel 2003 esce il loro sesto album "Hail to the Thief", mentre nel 2007, registrano l'album "In Rainbows".

Il successivo album, uscirà nel 2011 col titolo "The King of Limbs", mix tra elettronica e ritmi rallentati.

Nel 2016 pubblicano l'album "A Moon Shaped Pool" con brani che i fans già conoscevano raggiungendo comunque le vette di diverse classifiche.

E' stato anticipato dai singoli "Burn the Witch" di genere musicale baroque pop, art rock con elementi di musica classica e  musicale ambientale, atmosferica.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube websofrytos. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!