"Planet Earth" 1981 - Duran Duran

Grande icona della scena pop degli anni '80, i Duran Duran raggiunsero le classifiche mondiali, svettando, con un successo dopo l'altro in cima ai primi posti, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti.

Leggendo il testo della canzone, sembra che il protagonista sia solo sul pianeta, senza intorno a sé nessun segno di vita, forse perché è l'unico sopravvissuto dopo una guerra nucleare. Quando accenna agli occhi che sono così nuvolosi e che non possono vedere,  è probabile che sia dovuto al fumo provocato dalle bombe.

Qualcuno, là fuori cerca di superare il problema, forse verrà a creare di nuovo la vita, si spera.

Un'altra interpretazione potrebbe essere che sembra che sia giuntà una nuova generazione, destinata a rimanere, coloro che non sono in grado o non vogliono connettersi con questa, è meglio che non scendano sulla terra, vale solo per chi veramente ha deciso, in modo che possano vivere insieme, come dovrebbe essere.

Era il 1978, quando il tastierista Nick Rhodes e il chitarrista John Taylor formarono la band dei Duran Duran con Simon Colley, bassista e il cantante Stephen Duffy, iniziando a suonare a Birmingham.

In breve tempo la formazione cambia, Duffy e Colley abbandonano la band, sostituiti dal vocalist Andy Wickett e dal batterista Roger Taylor. Successivamente John suonerà il basso e il nuovo chitarrista diventerà John Curtis che abbandonerà presto il gruppo.

Il chitarrista definitivo sarà Andy Taylor e dopo l'uscita del vocalist Wickett che avverrà nel '79, entrerà Simon LeBon (ex-frontman dei Dog Days).
Così composta, la band diverrà, verso la fine del 1980, molto famosa, anche perché saranno i principali protagonisti del nuovo movimento britannico "New Romantic".

Nel 1981, pubblicano il loro primo singolo "Planet Earth" e il brano "Girls On Films" porterà l'album di debutto "Duran Duran", subito in vetta alle classifiche per diverse settimane.

Nel 1982 esce "Rio" che con le hits "Hungry Like The Wolf" e "Save A Prayer" rapisce completamente il cuore europeo, mentre quello statunitense ancora fatica ad accettarli.

In breve tempo però anche in America, "Rio" venderà milioni di copie, entrando nella Top 10 nell'83.

Verso la fine dell'anno la band pop, con "Seven And The Ragged Tiger" conquisterà sia l'UK che gli Usa, anche per i singoli "Union Of The Snake" e "The Rephlex".
Nel 1984 è la volta del grande successo di "Wild Boys", incluso nell'album "Arena".

Nel 1985 con "A View To A Kill", comincia il declino del gruppo che porterà i vari membri ad intraprendere progetti paralleli, collaborando con altri artisti.

Nel 1986 i Duran Duran restano solo in tre, escono Roger e Andy ed entra Warren Cuccurullo (ex-chitarrista di Frank Zappa). La band sforna l'LP "Notorious" che nonostante un discreto successo, ribadisce comunque il loro declino.

Nel 1988 pubblicano l'album "Big Thing", mentre l'anno dopo esce "Decade" e in seguito "Liberty" che non avrà molto riscontro di pubblico.

Nel 1993 il gruppo torna alla ribalta con "Duran Duran (The Wedding Album)" con "Ordinary World" e "Come Undone" e nel 1995 entra tra i i dischi d'oro americani "Thank You" (raccolta di cover).

Nel 1996, John lascia la band e LeBon, Rhodes e Cuccurullo a terminano "Medazzaland", disco che nel ‘97, sarà un vero e proprio flop che proseguirà nel 2000 con "Pop Trash".

Nel 2001 Cuccurullo ritornerà con i Missing Persons e due anni dopo Simon, Nick, Andy, Roger e John si riuniscono per un nuovo LP, l' "Essential Collection" che contiene i brani di "Duran Duran" e "Rio" (dall'81 e all'85).

Nel 2004 esce il singolo "(Reach Up For The) Sunrise" e verso la fine dell'anno publicano l'album "Astronaut" che sale subito ai vertici delle chart.
Nel 2005 Andy Taylor lascia di nuovo la band e nel 2007 esce "Red Carpet Massacre" preceduto dal singolo "Falling Down"

Nel 2009 esce "Live at Hammersmith '82!" un album live registrato all'Hammersmith Apollo nel 1982, teatro situato nel quartiere londinese di Hammersmith, (contiene il concerto e 6 video musicali dell' album "Rio").

A marzo 2011 esce "All You Need Is Now", l'album che corona i trent'anni di carriera del gruppo, debuttando in varie parti del mondo con grande successo.

Nel 2012 pubblicano "A Diamond In The Mind: Live 2011", un album dal vivo registrato alla Evening News Arena di Manchester.

Nel 2015 viene pubblicato "Paper Gods", un album in studio determinato da un sound storico ma nello stesso tempo attuale, con il brano "Pressure Off" a cui collabora la cantante Janelle Monáe e il chitarrista Nile Rodgers.

Nel 2016 "Last Night in the City", un altro singolo estratto da "Paper Gods", vedrà la collaborazione di Kiesza, cantautrice e ballerina canadese.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube DuranDuranVEVO. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!