Pet Shop Boys - Always On My Mind

"Always on my mind" è un singolo del 1987 della band britannica, di origine musicale synth pop, Pet Shop Boys, contenuto nell'album "Introspective" del 1988, composta per Elvis Presley nel '72.

Il duo si formò grazie a Neil Tennant (cantante, chitarrista e tastierista) e Chris Lowe (tastierista e cantante).

Creatori di musica synth-pop-dance melodica, ebbero un notevole successo di pubblico internazionale, pubblicando dal 1985, 30 album di cui numerosi successi, quali: "West end girls", "It's a sin", "Always on my mind" e "Heart".

Durante la loro carriera, ricevettero numerosi premi e riconoscimenti, tra cui numerose nomination, BRIT Awards e Grammy Awards.

Tra il 1981 e 1984, Neil Tennant e Chris Lowe crearono brani quali: "It's a Sin", "West end girls", "Rent" e "Jealousy". Inizialmente il loro nome d'arte fu West End e successivamente Pet Shop Boys, in onore di alcuni amici che lavoravano in un negozio di animali domestici ("pet shop").

Tra il 1986 e il 2016 hanno pubblicato gli album "Please", "Actually", "Introspective", "Behaviour", "Very", "Bilingual", "Nightlife", "Release", "Fundamental", "Yes", "Elysium", "Electric" e "Super".

"Always on my mind" ("Sempre nei miei pensieri") è una sorta di rimpianto per non aver forse trattato bene la propria amata, quando ne aveva bisogno, per non averla abbracciata abbastanza, quando si sentiva sola, per non averle detto quelle parole dolci che tanto si vorrebbero sentire al momento giusto.

Le ha fatto molte mancanze e le chiede se il suo amore non si è esaurito e se può dargli un'altra possibilità per renderla felice.

Comunque le dice che è contento di stare con lei, gli dispiace molto di averla trascurata, di essere stato cieco, ma in realtà è sempre comunque nei suoi pensieri, c'erano piccole cose che avrebbe dovuto dirle e farle, ma non ne aveva mai avuto il tempo.

Nel 1986 pubblicarono il brano "Paninaro", stile di vita che vigeva in quel momento, tra i giovani a Milano, basato sull'apparire, sul possedere beni materiali di moda, non necessari, stereotipati dalla società, espressione di un periodo consumista, tanto pubblicizzato, teso a rifiutare gli aspetti negativi della società, in favore di uno stile costoso e di marca, come gli indumenti che indossavano.

Il duo ha "reinventato" il look due volte, la "Very-era" e la "Nightlife-era", la prima descrive uno stile di vita raffinato, perfetto, come si evince anche dal loro album "Very", energico e romantico, triste e dance-pop; la seconda si riferisce ad "una vita notturna al top della moda", ad un look molto appariscente.

Autore liviana
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!