Meraviglioso valzer scritto dall'attore Anthony Hopkins

L'attore, premio Oscar, Anthony Hopkins ha scritto questo meraviglioso valzer dal titolo -And the waltz goes on- mezzo secolo fa, in un tempo in cui si dedicava alla musica e non era conosciuto certamente come il grande attore che è, in quanto non si era ancora dato alla recitazione.

Il brano, solo qualche anno fa, è stato eseguito per la prima volta  a Vienna dal famoso violinista olandese André Rieu, di cui lo stesso Hopkins era un grande ammiratore.

L'attore Hopkins aveva un sogno nel cassetto dei suoi desideri, conoscere il suo idolo, il maestro André Rieu di persona e solo dopo tanti anni si è deciso, con molto timore e su richiesta dello stesso Rieu, ad inviare il suo pezzo musicale per farne dare una valutazione. Rieu riceveva centinaia di richieste e solo qualcuna degna  di nota, ma quando ricevette il brano musicale di Hopkins, ne rimase particolarmente entusiasta e fu anche lieto di ricevere questa composizione dal Premio Oscar Hopkins.

Il brano colpì in modo brillante Rieu che ne rimase affascinato per la bellezza e le emozioni che trasmatteva indipendentemente dall'autore. Si tratta, infatti, di un valzer stupendo che, per la prima volta, viene presentato a Vienna, con un discorso che fa accapponare la pelle ed è colmo di elogi.

Al concerto è presente Hopkins con sua moglie ed ambedue non riescono a trattenere l'emozione.

Il valzer comincia in modo struggente per proseguire in modo vivace e tuffarsi in un'esplosione di sensazioni ad alti livelli. Il brano è commovente in molti tratti e fa sognare un mondo più sereno e pieno di quei valori che tutti ci auspichiamo, ma che purtroppo vengono a mancare sempre più nei nostri tempi, essendo sostituiti dall'ingordigia, dalla violenza e dalla voglia di potere dell'essere umano.

Autore gaetano1954
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube jesus alberto cabrera s. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!