Led Zeppelin - "You Shook Me"

Gli autori della canzone blues "You shook me" sono Willie Dixon e J. B. Lenoir, la cui prima versione strumentale, venne incisa da Earl Hooker ed in seguito cantata da Muddy Waters, nel ‘62.

Il brano venne poi riproposto dal gruppo britannico Led Zeppelin nel '69, prodotto da Jimmy Page, anche chitarrista, incluso nell'album di debutto "Led Zeppelin", chiamato anche "Led Zeppelin I" e cantato da Robert Plant che suonava anche l'armonica a bocca, con la collaborazione di James Patrick Page, alla chitarra e al pedal steel guitar; John Paul Jones al basso e all'organo; John Bonham alla batteria e ai timpani; da ricordare anche un altro musicista, Viram Jasani al tabla.

L'album ebbe molto successo, tanto da essere considerato uno dei migliori di tutti i tempi.

Ascoltandolo si avverte certamente la vena del blues psichedelico, evoluzione del rock dagli anni '60 agli anni ‘70.

Nell'album sono compresi anche: "Good Times, Bad Times", "Communication Breakdown", "I Can't Quit You Baby", "Babe I'm Gonna Leave You", "Dazed and Confused", "Your Time Is Gonna Come", "Black Mountain Side" e "How Many More Times".

L'album ottenne numerosi premi e riconoscimenti tra i quali il disco d'oro.

Il testo fa riferimento a un forte desiderio verso una donna che diviene musa delle pulsioni di un uomo, la cui passione è talmente profonda da provocargli un'intensa attrazione fisica.

I Led Zeppelin si formarono nel '68 e divennero da subito una grande icona dell'hard rock, il loro sound spaziava tra il blues, il rockabilly e il folk.

Si sciolsero nell'80 dopo la morte del batterista Bonham e di conseguenza, Page e Plant,  intrapresero la carriera da solisti.

Si incontrarono nuovamente solo per incidere gli album "No Quarter: Jimmy Page and Robert Plant Unledded", "Walking into Clarksdale" e per eventi commemorativi.

Nel 1995 i Led Zeppelin sono entrati nella "Rock and Roll Hall of Fame", la loro discografia è caratterizzata da nove album e diverse raccolte.

Jimmy Page, il cui vero nome è James Patrick Page è nato a Heston, distretto di Hounslow (Londra), nel 1944, oltre ad essere un chitarrista e anche un compositore, definito uno dei miglior chitarristi della storia musicale insieme a Eric Clapton e Jimi Hendrix.

Fu uno dei precursori dell'hard rock, già da adolescente era molto richiesto come chitarrista in varie band inglesi.

Nel 1968 fondò il gruppo dei Led Zeppelin e prima ancora fu il bassista e chitarrista degli Yardbirds.

Fin da ragazzino imparò ad usare la chitarra e fu influenzato dapprima da musicisti rockabilly, del genere Rock'n'Roll Trio, dal folk e dal blues.

Partecipò al TV Search for Stars che ricercava nuovi talenti e dopo due anni abbandonò la scuola per dedicarsi solo alla musica. Collaborò inizialmente con Royston Ellis e Red E. Lewis, per unirsi poi alla band The Crusaders.

In seguito si ammalò di mononucleosi infettiva e decise di dedicarsi alla pittura, un'altra sua grande passione.

Proseguì comunque a provare per alcune band, finchè venne notato da John Gibb dei The Silhouettes, con cui registrò "The Worrying Kind" e iniziò a lavorare come turnista di registrazioni, collaborando con Jet Harris & Tony Meehan per "Diamonds" che svettò in classifica nel '63, continuando così a registrare per altri grandi artisti, tra cui Jackie DeShannon con la quale ebbe una relazione.

Incise una cover di Pete Seeger "The Bells of Rhymneycover", una ballata folk e nel ‘65  propose Jeff Beck negli Yardbirds, quando Eric Clapton lasciò la band.

Nel 1966, Page registrò "Beck's Bolero" con il batterista Keith Moon, il bassista John Paul Jones, il tastierista Nicky Hopkins e Jeff Beck.

Poco dopo formò i Led Zeppelin con cui raggiunse un successo planetario, divenendone chitarrista e produttore discografico.

Il loro sound era caratterizzato dall'uso della chitarra elettrica e dall'amplificatore.

Dopo lo scioglimento dei Led Zeppelin nel 1980 e la morte del batterista John Bonham, Page formò un gruppo con gli ex membri delle band Yes, Chris Squire e Alan White, ma l'intento fallì.

Nel 1983 raccolse fondi per la ricerca sulla sclerosi multipla ed in seguito realizzò un album con Roy Harper e concerti per il folk festival.

Da qui i suoi progetti rock proseguirono, nell'84 con varie band: gli Honeydrippers, i Firm, i Box of Frogs; nell'88 incise l'album solista "Outrider"; nel '91 collaborò per Coverdale Page, un progetto musicale insieme al cantante David Coverdale, da cui scaturì l'album omonimo nel '93; intraprese poi un tour con i Black Crowes, da cui ne uscì un documentario sul live; collaborò col regista Michael Winner per varie colonne sonore  nel  1982 e nel 1985 per i film "Il giustiziere della notte II e III".

Nel 1994 Page e Plant diedero vita al disco "No Quarter", l'anno dopo ci fu una reunion dei Led Zeppelin per il Live Aid, insieme a Phil Collins e Tony Thompson che sostituirono il batterista Bonham e sempre nello stesso anno Page e Plant, registrarono l'album "Walking into Clarksdale".

Dal 1990 Page ha rimasterizzato tutte le canzoni dei Led Zeppelin ed è stato partecipe a vari concerti di beneficenza, ricevendo varie onoreficenze.

Nel 2009 è stato protagonista nel film-documentario "It Might Get Loud" con The Edge degli U2 e Jack White degli White Stripes.

Page vorrebbe riformare i Led Zeppelin, con Robert Plant e John Paul Jones, ma i due sono troppo occupati con altri progetti.

Page, può essere considerato un grande ispiratore per altri chitarristi della scena musicale rock-blues e non solo, anche per le sue numerose innovazioni chitarristiche introdotte che hanno influenzato i chitarristi metal moderni.

Il motto di Page è: "Do What Thou Wilt So Mete It Be" che tradotto significa: "Fa' ciò che vuoi così potrai essere", preso dal poeta romanziere, artista e occultista, Aleister Crowley di cui è molto affascinato.

Robert Plant, nome intero Robert Anthony Plant,  cantautore, musicista e compositore è nato nel '48 a West Bromwich in Britannia, nel ‘68 fece parte della band Led Zeppelin fino al loro scioglimento nel 1980.

Due anni dopo intraprese la carriera come solista sempre del genere musicale blues, folk, volgendo lo sguardo alla musica araba e celtica.

Divenne un'icona da seguire per i cantanti hard rock e heavy metal futuri, come Steven Tyler degli  Aerosmith ed altri.

È considerato uno tra i 100 migliori cantanti rock e il più grande cantante solista di sempre.

Da adolescente scoprì il genere musicale blues e rock and roll, rimanendone fulminato, diventando un estremo devoto di Elvis Presley.

Militò in varie band di Birmingham e nel ‘65 conobbe John Bonham, legando con lui una stretta amicizia, soprattutto per le affinità musicali, collaborando insieme nel '67 per la Band of Joy.

Nel ‘66, incise la cover "You Better Run" degli Young Rascals e il brano "Everybody's Gonna Say".

Tra il ‘66 e il '67 pubblicò "Our Song / Laughin', Cryin', Laughin' "  e "Long Time Coming / I've Got A Secret".

Non riscosse molto successo, ma la sua voce cominciava a farsi apprezzare notevolmente nel mondo musicale inglese.

Formò un duo con Alexis Korner, registrando "Operator" ed in seguito cantò nel gruppo folk rock Hobbstweedle.

Il compositore britannico John Paul Jones, nome vero John Baldwin, nato a Sidcup nel '46 è anche un polistrumentista, bassista e tastierista fu parte integrante dei Led Zeppelin.

Fin da bambino imparò a suonare il pianoforte, grazie al padre, famoso pianista negli anni precedenti.

Influenzato dalla musica di Big Bill Broonzy, Charles Mingus e Sergej Rachmaninov, studiò in un collage musicale e divenne organista, approfondendo poi la conoscenza e l'uso del basso.

Inizialmente, da adolescente, militò nelle band dei Deltas e dei Jett Blacks, ma divenne noto quando cominciò a suonare con Jet Harris e Tony Meehan nel 1962.

Fino al '68, proseguì la sua carriera come turnista in diversi gruppi, tra i quali i Rolling Stones.

Mentre registravano l'album di debutto di Jeff Beck "Truth", Jones conobbe Jimmy Page ed in seguito, come chitarrista, prese il posto di Beck negli Yardbirds.

Dopo che quest'ultimi si sciolsero, nel ‘68, Page riformò il gruppo col nome New Yardbirds, con l'inclusione del cantante Terry Reid e del bassista Chris Dreja che però presto abbandonarono lasciando il posto al cantante Robert Plant e al batterista John Bonham. Jones si propose come bassista e divenne così membro dei Led Zeppelin.

Dopo che questi si sciolsero, nell' '80, collaborò con altri artisti, quali Peter Gabriel, Foo Fighters, Cinderella ed altri.

Dal ‘94 al 2001 ha pubblicato gli album "The Sporting Life", "Zooma" e "The Thunderthief".
Nel 2008 si esibì con Jimmy Page per la rock band Foo Fighters, mentre nel 2011 collabora con Seasick Steve.

Suoi sono anche gli album "You Can't Teach An Old Dog New Tricks" del 2011 e "Hubcap Music" del 2013.

Nel 2009 è uscito l'album di debutto dei Them Crooked Vultures, supergruppo che vede Jones come bassista e tastierista, Josh Homme alla chitarra e Dave Grohl alla batteria.

Il batterista John Henry Bonham, nato a Redditch in Inghilterra, nel 1948, morto a  Windsor (Berkshire, Inghilterra) nel 1980, è stato anche un compositore.

Si può definire uno dei più grandi batteristi di tutti i tempi della storia del rock, sia per il suo stile che per la sua tecnica, venendo addirittura insignito come "Best drummers of all time".

La passione per la batteria, scaturisce già dall'infanzia, quando si cimentava a suonare prima con un piccolo drum, poi con un rullante.

Quando era ancora adolescente, il padre gli regalò un drum kit che imparò ad usare solo seguendo i consigli di altri batteristi.

Inizialmente fece parte dei Blue Star Trio e dei Gerry Levene & the Avengers, poi dal '64 suonò per vari gruppi locali ed entrò a far parte di varie band, quali: i Terry Webb and the Spiders, i Nicky James Movement, i Senators, i Crawling King Snakes, dove cantava Robert Plant e con cui stresse un'intensa amicizia, tanto che nel '68 entrò nella nuova band di Plant, la Band Of Joy.

Il grande successo mondiale di Bonham, arrivò verso la fine del '68, quando i Led Zeppelin registrarono il loro primo album omonimo.

Da personaggio mansueto com'era, con questa band e per l'enorme successo raggiunto, cominciò a cadere negli eccessi, soprattutto per l'alcol, tanto che dal soprannome "Bonzo" (nome di un cane di un cartone animato), gli attribuirono l'appellativo di The Beast (La Bestia), proprio perché quando era ubriaco diveniva intrattabile e irascibile.

Seguire la band e costretto quindi a stare lontano dalla sua amata famiglia, fu molto pesante per lui, tanto che forse credeva di colmare il vuoto che si era creato dentro di se bevendo, brutto vizio che lo portò alla morte a soli 32 anni il 25 settembre del 1980.

A causa di questo evento i Led Zeppelin si sciolsero, perché nonostante tutto anche Bonham era l'anima della band e proprio in suo rispetto, non se la sentirono di continuare.

Si sono riuniti solo in occasione di raccolte fondi per beneficenze e quando furono introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame, che vide la partecipazione alla batteria di Jason, figlio di Bonham.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube graemek1. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!