La canzone vincitrice del 59° Zecchino d'Oro

Il 59° Zecchino d'Oro, quest'anno è stato vinto dalla piccola Chiara Masetti che ha cantato "QUEL BULLETTO DEL CARCIOFO", una canzone scritta da Serena Riffaldi.

Interessante il testo della canzone che possiamo leggere ed ascoltare nel simpatico video. Le parole infatti fanno riflettere non poco. Il carciofo, nell'orto di nonno Piero, si comporta proprio da piccolo bullo con i suoi amici ortaggi. Non si lascia scappare apprezzamenti poco carini nei confronti del ravanello, della patata e così via. Ma, grazie ai suoi stessi amici che lo fanno riflettere, sottolineando che non è con la prepotenza che si diventa amici, riesce a cambiare e a manifestare i suoi sentimenti nei confronti di tutti loro. Non si rivolge più al ravanello definendolo testa di rapa; dimostra invece il suo affetto, dicendogli che gli vuole bene!

Una metafora che può tornare utile agli educatori e agli insegnanti che sempre più spesso scoprono in classe, o in altre realtà, dei piccoli bulletti che hanno bisogno di riflettere su questa modalità inopportuna con cui si rivolgono ai coetanei o a chi è più piccolo di loro.

Una metafora che può tornare utile a quei bambini succubi dei piccoli bulli che non pensano che le cose possano cambiare.

Ci auguriamo quindi che questa canzone, così facilmente orecchiabile, sia cantata più e più volte nei vari "orti" che i bambini frequentano. E chissà che, cantando cantando, i bambini non provino piacere anche ad assaggiare i tanto odiati ortaggi!

Autore merygreys
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!