"L'ultimo dei Mohicani" (1992) colonna sonora

Trevor Alfred Charles Jones è il musicista e compositore sudafricano della magnifica colonna sonora del film "L'ultimo dei Mohicani" ("The Last of the Mohicans") diretto da Michael Mann del 1992 e interpretato da Daniel Day-Lewis, Madeleine Stowe e Russell Means, a cui collaborò anche un altro compositore statunitense Randy Edelman.

Ispirato dal romanzo omonimo di James Fenimore Cooper del 1826 e dalle sceneggiature dei film omonimi del 1920 e del 1936, il film ottenne un notevole riscontro di pubblico ed la colonna sonora gli valse la nomination ai Golden Globes e l'Oscar al miglior sonoro.

Il tema principale del film è tratto dal brano "The Gael" del cantautore scozzese Dougie MacLean che fa parte dell'album del 1990 "The Search".

Dougie MacLean, è un cantautore scozzese, compositore, polistrumentista e produttore discografico e uno dei suoi pezzi più famosi è appunto "The Gael", che è stato adattato da Trevor Jones come tema principale per "L'ultimo dei Mohicani"  col nome Promentory".

Il film è ambientato nelle colonie nord-americane durante la guerra dei sette anni tra Inglesi e Francesi iniziata nel 1757 e fa da sfondo l'amore sbocciato tra le figlie di un colonnello e due Mohicani.

Fin dalla tenera età Trevor Alfred Charles Jones comprese di avere delle doti speciali per diventare compositore, tanto da frequentare in seguito la Royal Academy of Music a Londra per lavorare poi presso la BBC per riviste musicali. Nel '74 si laurea in "Musica di Film e Media" e nel 1981 scrive la colonna sonora per "The Bottom Dollar" e per "L'Angelo Nero". Sempre nello stesso anno gli vennero commissionate musiche per alcune scene dell'epopea arturiana "Excalibur".

Successivamente un'inarrestabile carriera caratterizzerà le sue opere passionali, profonde ed emozionanti, fino al 2004 con "Il giro del mondo in 80 giorni".

Inserito nel film con il titolo di "Promentory", la melodia ottiene riconoscimenti e premiazioni, ascoltando questa colonna sonora si avverte un senso di libertà e di amore, la sua musicalità, slanciata e passionale è stata affiancata ad una partitura orchestrale e ne è così scaturito un vero e proprio capolavoro, dove le immagini si uniscono armonicamente al suono, rendendo magiche le scene del film.

La musica commuovente, esaltante e nello stesso tempo affascinante, ti coinvolge con i suoi archi, tamburi e violini, sembra quasi, vedendo il film di divenirne protagonista, di combattere, di amare e morire con gli attori.

Trasmette contemporaneamente vari sentimenti contrastanti: odio  e amore, ma anche tranquillità e impeto.     

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube HDGoofnut. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!