Fiorella Mannoia - Che Sia Benedetta

Fiorella Mannoia passa da cantante "combattente" a testimonial della bellezza della vita; quella vita che fra le tante difficoltà che possiamo vivere, anche se ci può sembrare assurda e complessa, è pur sempre perfetta e va vissuta pienamente.

Questa canzone, presentata nella prima serata del Festival di Sanremo 2017, ha subito raccolto migliaia di consensi, specialmente su Twitter e Facebook.

E' stata definita una "preghiera laica" ma in fondo i suoi contenuti esaltano anche i valori religiosi, tanto che molti utenti l'hanno accostata a "Vivi la Vita" la famosa poesia di Santa Teresa di Calcutta.

Sua Eminenza Gianfranco Ravasi, fra i più influenti Cardinali del Vaticano, la sera stessa dell'esibizione, ne rimase subito molto colpito e twittò alcune frasi tratte dalla canzone della Mannoia.

Indipendentemente dalla posizione in classifica nella competizione canora, godiamoci questa ottimistica canzone che ci invita ad avere maggior fiducia in noi stessi e nell'aiuto divino.

Quando gli autori Amara e Mineo proposero questa canzone a Fiorella Mannoia, lei aveva già chiuso il suo album "Combattente", ma ne fu subito innamorata e decise di iscriverla a Sanremo, anche se erano passati quasi trent'anni dalla sua prima apparizione.

In questi anni Fiorella ha partecipato quattro volte a Sanremo ed ha vinto due volte il Premio della Critica.

Va ricordata anche la sua assidua presenza in quasi tutti gli eventi di beneficenza per i terremotati, per la cura dei tumori, contro l'omofobia ed anche il suo impegno politico in sostegno delle cause ecologiche.

Fiorella ha dunque la giusta credibilità per interpretare magistralmente una canzone come questa.

Autore itiemme
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube fiorellamannoiaVEVO. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!