"Escape (The Piña Colada Song)" 1979 - Rupert Holmes

"Escape (The Piña Colada Song)", canzone soft rock scritta dal cantante britannico Rupert Holmes è inclusa nell'album "Partners in Crime" del 1979, divenne così popolare da entrare nelle Billboard Hot 100 come una delle miglior canzoni del 1970 e ‘80.

Il testo tratta di un uomo che prova ormai noioso il suo matrimonio, diventato routine e desidera cambiare la sua vita.

Legge su un giornale l'annuncio di una donna in cerca di un uomo che, tra le caratteristiche indicate, include che debba piacergli la "Piña Colada", un cocktail dolce a base di rum, latte di cocco e ananas, originario di Porto Rico.

I due si incontrano in un bar e con grande meraviglia e imbarazzo l'uomo scopre che la donna è proprio sua moglie.

La canzone finisce con una nota felice, perché i due partner capiscono che hanno in comune molto di più di quanto sospettassero e che non devono cercare oltre, al di fuori della loro relazione.

Si riaccende la passione e capiscono che l'amore in cui cercavano un rifugio era da sempre davanti a loro.

In realtà il singolo parla della vera storia del cantante Rupert Holmes e della moglie Elizabeth Wood Dreifuss che da allora non si sono più lasciati.

Il matrimonio ha una rilevanza molto importante e non è facile tenerlo in piedi per tanto tempo, non bisogna mai darlo per scontato, ma anzi va sempre alimentato e coltivato.

Sembra impossibile, ma si può tenere accesa la fiamma dell'amore a lungo.

Sicuramente la cosa fondamentale da fare fin dall'inizio è comunicare tutto ciò che si prova al partner, sia in negativo che in positivo, cercando sempre di smorzare i toni, quando troppo accesi.

Bisogna dirsi tutto perché poi si alimenta la rabbia e il rancore per le cose non dette, trovare una soluzione a qualsiasi problema si presenta, è meglio affrontarlo in due.

Per realizzare questo grande successo collaborarono, oltre al cantante, pianista e al sintetizzatore Rupert Holmes, anche il chitarrista Dean Bailin, il bassista Frank Gravis, Leo Adamian ai drums e Steve Jordan ai double drumming con Adamian.

Il vero nome di Rupert Holmes è David Goldstein, nato nel 1947 a Northwich, Cheshire in Inghilterra che oltre ad essere un cantautore è anche compositore, musicista, drammaturgo e autore.

Sposatosi nel 1969 con l'amica d'infanzia, l'avvocatessa Elizabeth "Liza" Wood Dreifuss, ha avuto tre figli, di cui la prima morì per tumore cerebrale e il terzo, purtroppo ha sviluppato una forma di autismo.

Oltre a creare la serie televisiva "Remember WENN" per American Movie Classics, ha scritto i romanzi "Where the Truth Lies" e "Swing" ed ora ne sta preparando un altro "la guida McMasters per omicidio: uccidere il tuo datore di lavoro".

Gi altri singoli contenuti in quest'album sono: l'omonima "Partners in Crime", "Nearsighted", "Lunch Hour", "Drop It", "Him", "Answering Machine", "The People That You Never Get to Love", "Get Outta Yourself" e "In You I Trust".

Tra i suoi album ricordiamo: "Widescreen", "Rupert Holmes", "Singles", "Pursuit of Happiness", "Partners in Crime", "Adventure", "Full Circle", "Scenario", "Epoch Collection", "Widescreen", "The Best of Rupert Holmes", "Rupert Holmes-Greatest Hits", "Widescreen - The Collector's Edition", "Cast of Characters - The Rupert Holmes Songbook" e "The Mystery of Edwin Drood".

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube UschisChannel2. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!