Ermal Metà: "Vietato morire", partecipa a Sanremo 2017.

Ermal Meta partecipa per il secondo anno di fila al Festival di Sanremo 2017 con un brano molto intenso intitolato "Vietato morire" una canzone che affronta il tema della violenza da molti punti di vista ma è anche un inno a reagire e a vivere la propria vita appieno.

Il video del nuovo brano dell'artista di origini albanesi è già tra i più visti su YouTube tra quelli usciti oggi direttamente dalla serata iniziale del Festival che ha visto sfidarsi già 11 cantanti tra i quali anche Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri, Samuel dei Subsonica, Elodie, Albano ed altri, ma il successo di questo cantante non è di certo inaspettato.

L'anno scorso partecipò tra le file dei giovani a Sanremo 2016 e si classificò secondo alle spalle di Francesco Gabbani (anche lui in gara tra i big in questa nuova edizione del Festival) con un brano molto romantico intitolato "Odio le favole" che fu uno dei più trasmessi in radio, anche più dei brani dei big in gara, poi un album e un altro singolo uscito dopo l'estate fino alla riconferma.

Il video è stato realizzato dalla Slim Dogs dello youtuber romano Matteo Bruno all'interno di Villa Borghese nelle scorse settimane e mostra Ermal Meta alla testa di un corteo di vittime di violenza: bambini, donne, anziani e uomini, e lancia un bellissimo messaggio di orgoglio e riscatto a partire dai maltrattamenti subiti.

La canzone non è data come una delle potenziali vincitrici di Sanremo 2017 ma sarà sicuramente una delle canzoni più ricordate ed ascoltate in radio.

Autore poppo2
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube ErmalMetaVEVO. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!