Duran Duran – Tel Aviv 1981

I Duran Duran, band inglese di genere musicale new romantic, new wave e synth pop, debuttarono nel 1981 con l'album omonimo, con i singoli: "Girls on Film", "Planet Earth", "Anyone Out There", "To The Shore", "Careless Memories", "Night Boat", "Sound of Thunder", "Friends of Mine" e "Tel Aviv".

La formazione di Birmingham era composta dal cantante Simon Le Bon, dal tastierista Nick Rhodes, dal bassista John Taylor, dal batterista Roger Taylor e dal chitarrista Andy Taylor.

Nell'era del movimento new romantic e new wave, nati nel 1978, i Duran Duran debuttarono con il singolo "Planet Earth". In "Girls on Film", viene sottolineato lo sfruttamento delle case di moda per quanto riguarda le donne.

"Planet Earth" la manda in onda l'agenzia spaziale statunitense NASA, per gli astronauti sulle missioni spaziali, inoltre è stata inclusa nella colonna sonora della pellicola 1998 "Free Enterprise".

Simon scrive i testi con il pessimismo del pop dell'epoca, trattando di temi, quali: la solitudine, la gioia repressa con scenari oscuri. 
I cinque sbarcano in America, non apprezzati granché, nella terra che predilige l'hard, conoscono  Andy Warhol (re della pop art) che diverrà il loro primo sostegno.

L'album sale in vetta alle classifiche per diverse settimane, avendo molto successo tra i teenager.

"Anyone Out There", parla di una storia d'amore finite, ma ancora sperata solo da un partner che non riesce a farsene una ragione, continua a chiamare il suo amore al telefono per avere alter spiegazioni, ma senza risultato.

In un'intervista Simon Le Bon affermò che per "To The Shore", stava attraversando una fase sperimentale, impressionista per quanto riguarda i testi. Le parole, volevano significare in realtà ciò che la gente vi leggeva in loro, come una sorta di test di Rorschach, non esiste un vero e proprio significato, se quello che vogliamo attribuirgli.

Sembra che in "Careless Memories", uno dei partner ha paura ha rivelare che forse il suo amore non è più profondo come all'inizio.

"Night Boat", venne scritta mentre Simon aspettava un autobus notturno, si presenta come un brano spettrale e atmosferico, che differisce dalle altre canzoni dell'album ed è per un po' di tempo, anche strumentale. Il testo si apre con un breve dialogo, in cui Le Bon recita parte di un discorso di Mercutio nel gioco di William Shakespeare, Romeo e Giulietta.

È probabile che sia un omaggio al film horror "Zombi 2", in quanto questi ultimi, sono simili a quelli del film. "Sound of Thunder" era originariamente una poesia di Simon Le Bon, scritta nel suo libro lirico su un uomo che provoca la WWIII.

Sembra anche che si tratti di un uomo che si interroga sulla fede, mentre tutti stavano seguendo il cammino, lui ha deviato e il "suono del tuono" è forse un segno di Dio.

In "Friends of Mine", viene citato George Davis, un ex rapinatore inglese armato che divenne famoso per la rapina del libro paga negli gli uffici del consiglio di energia elettrica di Londra a Ilford, Essex nel 1974 e che grazie ai suoi amici, che lo sostennero molto per liberarlo dalla prigione, intraprendendo una vera e propria campagna per mancanza di prove attendibili della sua colpevolezza.

Molti grandi artisti dell'epoca, si unirono alla campagna di liberazione, tra i quali i Duran Duran che scrissero appunto la canzone "Friends of Mine".

"Tel Aviv" in origine era stata intitolata "On My Own in Tel Aviv", Simon Le Bon la scrisse nel suo quaderno di poesie, che ha portato con lui alla sua audizione per Duran Duran nel 1980.

Dichiarò che "Tel Aviv" si riferisce a quando era in Israele lavorando su un Kibbutz, è fondamentalmente strumentale ma presenta alcune vocalizzazioni etereali di Simon, forse parole in yiddish o in arabo.

Negli ultimi anni la band ha eseguito la canzone live, a volte anche accompagnata da un'orchestra completa con violinisti, ecc.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube DuranDuranMusic1. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!