Depeche Mode – "Master and servant" (1984)

"Master and Servant", singolo della band britannica Depeche Mode, di genere musicale synth pop, fa parte dell'album "Some Great Reward", pubblicato nel 1984.

Il brano è intriso di sonorità cupe, malinconiche e introspettive che caratterizzeranno il gruppo in tutto il loro percorso musicale.

Il testo è una sorta di metafora della situazione politica della società, vista dominata dal potere che schiavizza gli individui.

L'amore diventa un gioco perverso, trasgressivo, dove si sente l'esigenza di dominare e di essere dominati. Sottomissione, intesa come ingiustizia sociale, da parte di una classe politica dominante che tende a schiacciare le classi sociali inferiori per prenderne il controllo. Incapaci di reagire, quest'ultime si assimilano a quelle coppie dove chi prevale è solo uno dei partner mentre l'altro soccombe senza reagire. Una società sottomessa viene vista come priva di valori, perde la sua identità, diventa preda di un consumismo economico inutile, superficiale che annebbia i veri bisogni primari per una giusta concezione della vita. Questo porta all'autodistruzione dei propri ideali per rifugiarsi in un'esistenza futile, frivola, priva di qualsiasi significato. Le cose materiali ci appaiono più importanti, ci facciamo dominare da prototipi che la società ci impone come essenziali, incapaci di fare un'analisi attenta di cosa è particolarmente utile veramente.

Così cadiamo in un gioco che come fine ultimo ha il solo scopo di soggiogarci, di renderci egoisti e corrotti.

Autore liviana
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!