"Con tutto l'amore che posso" - Claudio Baglioni

Claudio Baglioni non ha bisogno di presentazioni, né ancor meno i suoi brani hanno bisogno di essere sviscerati attraverso comuni recensioni, in quanto sono talmente chiari e limpidi, lineari e di una semplicità che si può definire divina, che parlano da soli ed esprimono tutto il loro senso senza troppe perifrasi o complessità articolate. Ed è forse per questo, che in quasi cinquant'anni di carriera la sua popolarità non ha perso colpi, men che meno la sua arte.

33 album e 4 raccolte, ognuno dei quali è un'opera d'arte, nel suo stile e nella novità che porta, in quanto Claudio Baglioni non si è mai fermato nella sua evoluzione di artista, il suo non è un genere che ristagna ma anzi è in continuo movimento, in continuo perfezionamento.

Questo brano estremamente nostalgico e per certi versi assai triste, fa parte del terzo album del cantautore, "Questo piccolo grande amore", pubblicato nel 1972. La più famosa, sicuramente leggendaria è proprio "Questo piccolo grande amore", che ha dato il nome all'LP, tuttavia ogni canzone dell'album ha un suo perché, una sua storia, ed è stata largamente apprezzata dal pubblico, proprio come questa. È un concept album, ovvero si sperimentavano vari generi, dal rock al melodico, probabilmente perché il cantautore stava ancora cercando la sua strada, essendo praticamente agli esordi.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!