"Burning down the house" 1983 - Talking Heads

"Burning down the house" è un singolo della band rock, new wave statunitense Talking Heads, incluso nell'album "Speaking in Tongues" del 1983.

Il brano ebbe un notevole successo in Nord America, entrando nella Billboard negli Hot 100, mentre non ebbe un gran riscontro di pubblico in Australia  e in Gran Bretagna. Il singolo è ritmico e trascinante.

Formatisi nel 1974 grazie al fondatore scozzese David Byrne (musicista, compositore e produttore discografico statunitense),  al batterista Chris Frantz, alla bassista Tina Weymouth e al chitarrista  Jerry Harrison (ex membro dei Modern Lovers).

Debuttarono con il 45 giri "Love Goes to Building Fire", a cui seguì l'album "Talking Heads: 77" del '77. L'anno dopo pubblicano il disco "More Songs About Buildings and Food", le canzone più famose  di quest'ultimo album e del precedente sono "Psycho Killer" e "Take Me to the River" (cover di Al Green).

Nel 1979 uscì l'album "Fear of Music" che include hit di grande successo, quali: "Life During Wartime" e "I Zimbra". Nel 1980 è la volta dell'album funky "Remain in Light" con grandi hit, quali: "Once in a Lifetime" e "Houses in Motion".

Dopo una pausa quadriennale esce l'album live "The Name of This Band Is Talking Heads" nel 1982 che contiene diversi brani incisi tra il ‘77 e l' ‘81.

E' del 1983 l'album "Speaking in Tongues" per cui collaborò anche il bassista e chitarrista Busta Jones. Nel 1985 danno alla luce l'album "Little Creatures" che contiene i singoli importanti, quali: "Road to Nowhere" e "And She Was".

L'anno seguente, nel 1986, pubblicano "True Stories" , mentre è dell'88 l'album "Naked" e l'ultimo brano "Sax and Violins" farà parte della colonna sonora del film "Fino alla fine del mondo" ( Wim Wenders).

Nel 1988 avviene il loro scioglimento, Byrne collaborerà con artisti brasiliani, Brian Eno e altri e nel 1989 debuttaterà con l'album solista "Rei Momo".

Nel 1996 i tre membri restanti della band realizzarono l'album, col nome The Heads, dal titolo "No Talking, Just Head". Harrison, in seguito, diverrà un produttore discografico e collaborerà con grandi artisti.

Nel 1981 i coniugi Weymouth e Frantz crearono il gruppo Tom Tom Club che esordì con l'album omonimo nello stesso anno. Come gruppo rock, i Talking Heads si proposero anche con un sound di stile new wave e post-punk che sfociava nel funky,neopsichedelico ed elettronio.

Si ispirarono molto al postmodernismo e alla pop art di quei tempi, concentrandosi sul ritmo, virando poi nei poliritmi afrobeat, come nell'album "Remain in Light" dell'80 che riprende le sonorità africane di "Fear of Music" del '79,accostandosi poi alla musica etnica di Brian Eno.

Dai loro brani si evince un'alienazione urbana e le ossessioni del mondo di quel periodo. Furono molto influenzati dall'indie rock ed influenzarono a loro volta molte band future, come i Radiohead, I Bell X1 e I Primus.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube inyourhouse13. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!