Bruce Hornsby, The Range – "The way it is" 1986

"The way it is" è una canzone degli artisti statunitensi Bruce Hornsby and the Range (un disc jockey, musicista elettronico e produttore di dischi) del 1986, tratta dall'album omonimo che riscontrò un enorme successo mondiale.

Bruce Randall Hornsby nacque a Williamsburg (Virginia) nel 1954 e oltre oltre ad essere un cantante è anche musicista e polistrumentista, in attività dal 1974.

Il suo genere musicale spazia tra la musica classica, il jazz, il blues, il folk, il gospel, il rock e tanti altri. È noto per la sua capacità di improvvisare e creare performance.

Ha pubblicato diversi brani anche a nome di Bruce Hornsby and the Range e Bruce Hornsby and the Noisemakers.

Nel 1980 compose diverse colonne sonore e nel 1984 formò la band Bruce Hornsby & The Range, che oltre a Hornsby, era composta da David Mansfield (chitarra, mandolino, violino), da George Marinelli (chitarre e canti di sostegno), dall'ex membro di Ambrosia, Joe Puerta (basso e cori) e da John Molo (batteria).

Nel 1986 pubblicò con i The Range, l'album di grande successo "The Way It Is" che vinse un Grammy Awards nel 1987 come "Best New Artist".

La canzone descrive aspetti dei senzatetto , del movimento dei diritti civili americani e del razzismo. Realizzò come autore "The End of Innocence", un altro successo, per Don Henley.

Nel 1987 pubblicò "The Way It Is Tour (1986-1987)", nel 1988 "Scenes from the Southside" e nel 1990 "A Night on the Town", vinse inoltre, sempre nello stesso anno un altro Grammy per "miglior album bluegrass" grazie a "The Valley Road", un disco realizzato insieme alla Nitty Gritty Dirt Band.

Dal 1990 al 1992, collabora come tastierista con i Grateful Dead e l'anno successivo, dopo aver sciolto i The Range, pubblica "Harbor Lights", seguito poi da "Hot House" nel ‘95.

Nel ‘98 pubblica il doppio album "Spirit Trail" da solista e partecipa al progetto "Bruce Hornsby and the Noise Makers", con Ricky Skaggs. Durante la sua carriera Hornsby ha collaborato con vari artisti e dal 2000 pubblica vari "greatest hits".

Sempre come solista nel 2005 esce "Piano Jazz, Marian McPartland/Bruce Hornsby" e nel  2006 "Intersections (1985-2005)".

Sono del 2000 l'album "Here Come the Noise Makers", del 2002 "Big Swing Face", del 2004 "Halcyon Days" e del 2011 "Bride of the Noisemakers".

Con Dagle's Choice sono del  2010 - Vol. 1, 2 e 3, mentre del 2011 vol.4.

Nel 2007 con Ricky Skaggs pubblica "Ricky Skaggs & Bruce Hornsby" e con Christian McBride e Jack DeJohnette "Camp Meeting".

Con Grateful Dead nel '91 esce "Infrared Roses", nel ‘97 "Dick's Picks Volume 9", nel ‘99 "So Many Roads (1965-1995)", nel 2000 "Dick's Picks Volume 17", nel 2001 "View From The Vault" e nel 2006 "Grateful Dead Download Series Volume 11".

Con The Other Ones nel 1999 pubblica "The Strange Remain".

"The way it is" che tradotto significa "Così com'è", descrive la società americana e l'impegno di Hornsby di portare a conoscenza il pubblico sui problemi relativi ai contrasti sociali evidenti tra ricchi e poveri e della crudeltà da parte dei primi di prendersi gioco dei secondi.

Porta inoltre all'attenzione il tema della segregazione razziale e delle leggi fatte in suo favore.

Nel testo fa riferimento alla vittoria del movimento per i diritti civili del 1964, ma implora a non adagiarsi a ciò perché per cambiare radicalmente la mentalità della società, bisogna fare sempre di più, proprio perché come dice il ritornello le cose non cambiano se in principio le persone stesse non cambiano intimamente.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Larry Hinze. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!