Britney Spears: "Slumber Party", reggae, promiscuità e colori.

A quasi 35 anni di età, e quasi 18 di presenza sulle scene internazionali come stella del pop, Britney Spears vuole far parlare di se come agli inizi brillanti della sua carriera musicale e per farlo rilascia un video molto sexy per il secondo singolo estratto dall'album "Glory" ed il titolo della canzone in questione è "Slumber Party".

Il video, che ricorda un po' quelli dei primi anni 2000, è quasi del tutto incentrato sulla pop star americana e rappresenta questo Slumber Party (pigiama party) molto trasgressivo che non ricorda per niente quelli che organizzano le regazzine e le teen eager americane o in tutto il mondo ma che da mostra di un al quanto attuale modo di divertirsi e fare nottata.

Vestiti barocchi, una villa lussuosa illuminata da psichedelici fari al neon, danzatrici e danzatori scatenati che svolgono la tipica coreografia di questo genere di video, una Spears al quanto disinibita che a un certo punto lecca il tavolo di un commensale evidentemente interessato a saltare le portate principali per godersi un dessert quasi fetish, collane con le borchie e sensuali effusioni tra le ragazze del party, questi sono tutti gli ingredienti di questo video.

La canzone invece è una classica canzone pop decorata da una ritmica reggae e una parte strumentale abbastanza minimale, senza troppi orpelli, la voce di Britney non è quella dei tempi migliori ed è proprio per questo forse che decide di non strafare.

Il reggae è un altra cosa comunque, e si sono sapute distinguere con questo genere pochissime pop star tra le quali ovviamente Rihanna con brani come "Man Down", ma resta il fatto che questa canzone è stata fin da subito ascoltatissima e di grande successo.

Autore poppo2
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!