Boston – "Amanda" 1986

"Amanda" è un brano del 1986 della band rock statunitense Boston, scritto e prodotto da Tom Scholz, incluso nell'album "Third Stage" che raggiunse la vetta delle classifiche statunitensi.

La canzone presenta una melodica rock ed è davvero molto romantica, il nome Amanda venne scelto a caso anche perché si supponeva che i nomi di ragazze che terminano in a avessero grandi storie d'amore nelle canzoni dell'espoca, come Rhonda, Lola e Rosanna.

In pratica il tema del brano è incentrato sull'amore che un ragazzo prova per una ragazza, Amanda, di cui è tanto innamorato e che ha deciso finalmente di palesarle i suoi sentimenti. Ha paura che rivelarle il suo amore possa spaventarla e farla scappare, ma ormai ha capito che non può più aspettare.

La prenderà di sorpresa e le farà capire quanto la ama, si sente che è il giorno giusto per farlo, le promette che non è una bugia e che domani potrebbe essere troppo tardi.

Non vuole aspettare per tutta la mia vita per dire: "sono innamorato di te".

Dei loro singoli il più famoso è More Than a Feeling del 1976, oltre ai loro album "Boston" del '76, "Don't Look Back" del '78, "Third Stage" dell'86, "Walk On" del '94, "Greatest hits (antologia)" del '97, "Corporate America" del 2002 e "Life, Love & Hope" del 2013.

Si formarono a Boston, grazie a Tom Scholz, ingegnere e product designer, al chitarrista  Barry Goudreau, al batterista Jim Masdea e al cantante Ron Patti (Boston Cream).

Il loro primo demo conteneva I brani che verranno poi inclusi nel primo album, quali: "More Than a Feeling", "Gonna Hitch a Ride", "Peace of Mind", "Long Time" e "Rock and Roll Band".

In seguito, con Scholz alla chitarra, con il nuovo cantante Brad Delp, con il sostituto di Jim Mesdea, Sib Hashian, con il bassista Fran Sheehan e con il chitarrista Barry Goudreau, crearono una nuova formazione.

Nel 1976 uscì il primo album omonimo "Boston" che ebbe un notevole successo, tanto da ricevere il disco di platino. Si può dire che nell'era della disco music e del punk rock, risorgeva di nuovo il rock classico.

Sempre in quell'anno intrapresero un tour negli USA, insieme ai Black Sabbath e Moxy, ne seguì poi uno in tutto il mondo. "Don't Look Back" è l'album del 1978 che oltre al brano omonimo include anche "A Man I'll Never Be" e "Feelin' Satisfied".

Quasi dieci anni dopo, nel 1986, la formazione dei Boston vede Tom Scholz alle chitarre, al basso e all'organo, Brad Delp, voce e Jim Masdea alla batteria e alle percussioni e la pubblicazione dell'album "Third Stage" che contiene il grande successo "Amanda".

Oltre ad andare in tour, la band partecipò al concerto di beneficienza "Tea Party Concerts" per sostenere la ricerca sull'AIDS e ad altre problematiche quali la violenza domestica e i senzatetto.

Scholz, intanto lavorerà per l'opera "Boston IV", mentre Delp entrerà nel gruppo di Barry Godraeu (RTZ), in pratica ora i Boston erano composti da un solo membro.

Dopo ben otto anni, Scholz pubblicherà "Walk On" con la partecipazione del cantante Fran Cosmo (ex membro Orion the Hunter). "Walk On" non ottenne molto successo, nonostante il singolo "I Need Your Love" fu ampiamente diffuso in radio.

In seguito, nel tour ritornò Delp, come lead-singer insieme a Fran Cosmo e successivamente pubblicarono la raccolta "Boston: Greatest Hits".

Il singolo "Higher Power", vede Delp alla voce, "Tell Me", invece, il bassista David Sikes alla voce e faranno una versione live di "Star Spangled Banner".

Nel 1998 Scholz preparò il quinto album, ma alcuni brani furono sottratti, come "Someone"  e "Turn It Off" , mentre l'album "Corporate America" venne distribuita da Tom Scholz in mp3 col nome di: "Downer's Revenge" nel 2002 e poi pubblicato con la formazione dei Boston, composta da: Delp alla voce, Cosmo alla voce e alle chitarre, Scholz alle chitarre e all'organo, Gary Pihl alla chitarra, Jeff Neal alle percussioni, Anthony Cosmo (fratello di Fran) alla chitarra acustica e Kimberly Dahme al basso e voci.

Dahme scriverà e canterà la canzone country "With You", Anthony Cosmo scriverà e produrrà le canzoni: "Stare Out Your Window", "Cryin' " e "Turn it Off".

Nel 2004 intraprendono un nuovo tour di grande successo, mentre nel 2006, Anthony e Fran Cosmo abbandonano i Boston e formano la band Cosmo, inoltre verranno rimasterizzati i primi due album.

Nel 2007 il cantante Brad Delp verrà trovato morto dalla nella sua casa di Atkinson, sembra per monossido di carbonio, così venne annullato il tour estivo e tennero invece un concerto per omaggiarlo, con vari artisti.

"Life, Love & Hope" è l'album pubblicato nel 2013 che entrò nella Billboard 200, il primo dalla morte di Delp, dopo undici anni.

Delp registrò parti vocali nelle canzoni "Didn't Mean to Fall in Love", "Sail Away",  "Someone" e "Te quiero mia", gli altri interpreti erano Tommy DeCarlo, Kimberley Dahme, David Victor e Tom Scholz e a dicembre dello stesso anno, ripresero una canzone natalizia "God Rest Ye Metal Gentleman".

Nel 2014 intrapresero il "Heaven on Earth Tour" negli Stati Uniti e in Giappone, si unirono a Scholz sul palco: Gary Pihl su chitarra e voce, David Victor su chitarra e voce, DeCarlo su voci principali, tastiere e percussioni, Tracy Ferrie su basso e voce, e Dahme su chitarra e voce di ritmo. I compiti di drumming sono stati divisi tra Jeff Neal, Curly Smith e Neal gestiva la prima tappa del tour. Siobhan Magnus si è unito al tour come guest guest in luglio.

Nel 2015, la band ha completato un tour estivo con la formazione di Scholz, Pihl, DeCarlo, Ferrie e Beth Cohen, alla batteria cerano Smith e Neal.

Nel 2016, Boston ha celebrato il suo quarantesimo anniversario con un tour, mentre nel 2017, l'ex batterista Sib Hashian morì dopo il crollo durante una performance, è stato il batterista degli album "Debut" e "Do not Look Back".

La band inizia il suo "Hyper Space Tour" del 2017, il 14 giugno 2017 con la formazione di Scholz, Pihl, DeCarlo, Ferrie e Beth Cohen. Alla batteria ci sono Smith e Neal, con Smith che gestisce la prima tappa del tour, la band sarà in tournée con Joan Jett & The Blackhearts.

Autore liviana
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!