Bananarama - "Cruel Summer" 1983

"Cruel Summer", brano musicale del  trio femminile britannico Bananarama, di genere musicale synth pop, new wave, eurodance, europop e pop rock, pubblicato nel 1983, fa parte dell'album omonimo e nel 1984 venne inserito nel film "Karate Kid" con cui riscosse un notevole successo di pubblico internazionale.

La canzone parla di una relazione d'amore terminata durante un'estate torrida, dove perfino l'aria è troppo pesante, secca e i marciapiedi bruciano, definita un'estate crudele perché l'amata si siede in un angolo, cerca di sorridere, il caldo è così implacabile, troppo oppressivo per provare sollievo.

Il suo amato l'ha lasciata sola, se n'è andato, la città è affollata ma i suoi amici sono partiti e lei si sente sola, fa troppo caldo per fare qualcosa, ma si deve lo stesso alzare e andare, un'estate davvero crudele.

Sicuramente il brano incita a superare gli ostacoli che la vita ci pone davanti, a trovare la forza di reagire e di continuare il percorso esistenziale anche da soli.

La band divenne un'icona degli anni '80 e '90, grazie alla cover del singolo "Venus" (Shocking Blue) che scalò le vette delle classiche statunitensi.

La formazione del gruppo era composta da Siobhan Fahey, Sara Dallin e Keren Woodward che nel 1981 si unirono per formare appunto le Bananarama.

Grazie al chitarrista Steve Jones e al batterista Paul Cook (membri dei Sex Pistols) registrano "Aie a Mwana" (cover dei Black Blood) che diventa un grande successo, soprattutto nelle discoteche.

Nel 1983, esce il loro primo album "Deep Sea Skiving", che contiene singoli memorabili, quali: "Really Saying Something", "Shy Boy", "Na Na Hey Hey Kiss Him Goodbye" e "Doctor Love".

Nel 1984 pubblicano l'album "Bananarama" del 1984, con cui le tre ragazze dimostrano un elevata maturità e un sempre crescente impegno sociale, soprattutto per condannare lo stupro, la guerra e la violenza nei confronti dei bambini. Da ricordare "Hot Line to Heaven", "Rough Justice", "Cruel Summer" che farà parte della colonna sonora del film  "Karate Kid - Per vincere domani" e "Robert DeNiro's Waiting".

Verso la fine di quell'anno collaborarono con la Band Aid, per il singolo "Do they know it's Christmas?" organizzata per raccogliere fondi per l'Etiopia, formata da tanti grandi artisti e nel 1989 l'evento si ripeterà con la Band Aid II.

Nel 1986 pubblicarono l'album "True Confessions" che con il brano di grande successo mondiale "Venus" (cover Shocking Blue) prenderanno d'assalto le discoteche.

Negli anni seguenti usciranno gli album "Wow!" (1987) e "Pop Life" (1991) che non segneranno un discreto successo, ma che vedranno la band orientarsi verso la dance music e l'Europop, sonorità nuove che si stavano affermando in quel periodo.

Durante la pubblicazione del singolo "Love in the First Degree" (album "Wow!"), Siobhan Fahey  lascia il trio e forma la duo band pop rock-new wave denominata Shakespears Sister e sposa Dave Stewart (Eurythmics), diventando mamma di un bambino. Nel 1988 le tre ragazze Bananarama entrano nel "Guinness dei Primati" come band femminile di grande successo in assoluto.

Siobhan Fahey, quindi viene sostituita da Jacquie O'Sullivan (ex membro della band punk femminile Shillelagh Sisters).

Con lei le nuove Bananarama, incidono di nuovo "I Want You Back" (album "Wow") e "Nathan Jones" (cover delle Supremes), che faranno parte della Greatest Hits Collection del 1988 insieme a "Love" e "Truth & Honesty".

Nel 1989 intraprenderanno il primo tour mondiale insieme ai Pet Shop Boys e nel 1991, con la pubblicazione dell'album "Pop Life", si orienteranno oltre che verso la dance anche verso stili diversi, quali il reggae, il flamenco e l'acid house con cui riscuoteranno un grande successo, soprattutto per i brani: "Only Your Love", "Preacher Man", "Long Train Running" e "Tripping on Your Love".

Jacquie O'Sullivan, dopo aver abbandonato il trio, crea il gruppo da discoteca, che durerà poco, Slippery Feet dal 1992 al 1996, con cui registrerà l'album "Freak Time Viewing".

Dallin e Woodward, nel '93 pubblicano l'album "Please Yourself" che non avrà molto successo ad esclusione dei  singoli "Movin' On" e "More, More, More".

Nel 1995 esce l'album "Ultra Violet" (contenente i singoli "Take Me to Your Heart" e "Every Shade of Blue") che in Giappone verrà pubblicato col nome "I Found Love" che include il brano omonimo.

Dopo questo lavoro le Bananarama faranno una pausa lunga dieci anni per ritornare nel 2001 in Francia, con l'album "Exotica" di cui fanno parte alcune hit e nel 2005 con l'album di grande successo Drama, pubblicato nel Regno Unito, il cui singolo "Look on the Floor (Hypnotic Tango)" (cover dei My Mine) scalerà le classifiche.

Nel 2009 pubblicano l'album "Viva" di genere musicale synth pop che include singoli, quali: "Love Comes" brano d'apertura, "Love Don't Live Here", "Rapture", "Seventeen", "Twisting", "Tell Me Tomorrow", "The Runner", "Extraordinary", "Dum Dum Boy", "S-S-S-Single Bed" e il brano di chiusura "We've Got the Night".

Nel 2012 esce "Now or Never", impropriamente detto EP che contiene: il singolo omonimo, "La La Love", "Moves Like Jagger" e "Movin' On 2012"; inoltre in occasione del 30° anniversario della band esce l'album "30 years of Bananarama" che riporta le loro hit migliori ed intraprendono il tour americano Hard Rock Cafe "Pinktober" (per partecipare alla campagna internazionale di Hard Rock Cafè dedicata alla ricerca contro il cancro al seno).

Nel 2015 le Bananarama tornano con una nuova raccolta di remix "Megarama" realizzata in 3 CD e un 33CD "In a Bunch: CD Singles Box Set (1981-1993)", singles box che include ogni B-side e remix originariamente diffuso in tutto il mondo, insieme a molte altre rarità.

Autore liviana
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube sunnysoundblackpool. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!