AC/DC – "Hells Bells" - 1980

"Hells Bells", singolo della band  australiana AC/DC, formatosi a Sydney nel 1973, di genere musicale hard rock, heavy metal e blues metal, fa parte dell'album "Back in Black" del 1980.

Vennero considerati fra i più grandi artisti nella storia dell'hard rock e dell'heavy metal di tutti i tempi e il nome del gruppo fa riferimento ad una scritta AC/DC (Alternate Current/Direct Current), corrente alternata/corrente continua che rappresenta in modo significativo l'elettricità e il dinamismo del gruppo.

La composizione del gruppo di allora era formata dal cantante Brian Johnson, dal chitarrista Angus Young, da Malcolm Young alla chitarra ritmica, da Cliff Williams, bassista e da Phil Rudd, batterista.

Iniziarono la loro carriera nel lontano 1974 grazie alle due forti personalità del gruppo: il chitarrista Angus Young ed il cantante Bon Scott che morì nel 1980 a Londra per abuso di alcool, dopo aver segnato la carriera della band fino ad allora con numerosi successi.

Il testo è un chiaro riferimento alla morte e all'edonismo, una filosofia che identifica il bene morale col piacere, pura metafora dello stato di salute dell'amico scomparso perché alcolizzato.

Ascoltando questo brano ci si lascia trascinare dal suono graffiante e rockeggiante delle chitarre, tanto che sembra impossibile rimanere fermi.

Il pezzo inizia con il rintocco di una campana a lutto, scandito da un lento ritmo, fino a raggiungere toni cupi e i riff sempre incalzanti delle chitarre deterranno il brano come uno dei più famosi della storia del rock, essenza pura in grado di conquistare chiunque.

Autore liviana
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!