883 - Hanno Ucciso L' Uomo Ragno

Hanno ucciso l'uomo ragno è una canzone scritta e interpretata dal complesso pavese degli 883 (Max Pezzali e Mauro Repetto) nel 1992. La canzone ha come protagonista l'Uomo Ragno, il supereroe dei fumetti della Marvel, che simboleggia la giovinezza, giovinezza che viene uccisa simbolicamente dal tempo che passa.

L'album, che porta lo stesso titolo, raggiunge la vetta dei dischi più venduti in Italia e vende 600.000 copie. Il gruppo diventa un punto di riferimento nel mondo della musica pop. A settembre dello stesso anno il gruppo viene premiato a Vota la voce come "rivelazione dell'anno". Il brano è contenuto anche in Gli anni, Mille grazie, TuttoMax e Max Live 2008. Con questa canzone gli 883 hanno partecipato al Festivalbar 1992. Nell'album Hanno ucciso l'uomo ragno 2012 la canzone è reinterpretata insieme a Dargen D'Amico.

Gli 883 hanno spopolato negli anni '90 grazie a canzoni orecchiabili e simpatiche, che si fissavano subito nella testa delle persone. Questa canzone parla del famoso Uomo Ragno, immaginando che sia stato ucciso probabilmente per qualche sgarro a qualche industria di caffè.

In seguito alla uccisione dell'Uomo Ragno, la gente è spaventata e non ascolta gli appelli alla calma pronunciati in televisioni. Alla fine ipotizza che sia stato fatto fuori da quelli della mala o da quelli della pubblicità.

Autore PietroDAprile
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!