24H Maceo Plex Guinnes World Records

Tutto inizia alle undici del mattino, sul Pacha 67 Sail Boat, barca turistica che naviga nelle spettacolari acque di Formentera, si esibisce fino alle tredici, sbarcato dalla nave si reca a Cala D'Hortv, costa sud dell'isola, dove si può ammirare la piccola oasi Es Vedra, farà girare i suoi dischi sino alle quindici e trenta.

Insomma tutto sembra iniziare alla grande, alle sedici e trenta si va al Sa Trinxa un bar sulla spiaggia di Sant Josep, e la Maceo mette le cose in chiaro, fa capire di essere in forma, riuscendo a portarsi indietro tutti i suoi fan.

Tocca ora al Festival Club, vecchio anfiteatro ormai abbandonato da anni, sulle colline di S. Josep, poche persone bastano  per applaudire Plex.

Quinta tappa per la gioia anche dei non presenti, perché lo si può ascoltare alla radio più famosa dell'isola, la Ibiza Sonica fino alle venti.

Il tramonto ormai è alle porte, e l'artista raggiunge L'Hostal La Torre a Sant Antonio, hotel e ristorante che ospita anche dj.

Si ritorna nel cuore della città, a Dalt Vila, è la volta del Mezcaleria dove preparano cucina messicana, fino alle ventitré.

Ormai la serata è iniziata e ora di recarsi al Tantra, locale dove fanno i pre-party delle discoteche più rinomate come l'Amnesia, Sankeys e Pacha, fino a mezzanotte e mezza.

Si torna a casa, ovvero al Pacha, dove ogni martedì presenta il Mosaic By Maceo, ospiti della serata:Michael Mayer, Rebolledo, Oswald, Prism Room (Funky Room), Patrice Bäumel, Fango, Maars, lasciando spazio ai suoi invitati, ma alle tre e mezza risale in consolle fino alle sette, e tutti credono che sia finita, ma non è cosi.

Dalle otto alle undici al Restaurant Elephant di Sant Rafel chiude la sua maratona.

Autore caosAdmin
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!